LIKE LOCALS CAMBIA IL LOOK, MA NON LA MISSION

Quello di Like Locals è un team fatto di viaggiatori atipici, ognuno con qualche sua peculiarità, ciascuno un po’ fuori dall’ordinario. Ciò che ci accomuna è la passione per l’autentico, il vivo e l’umano: tutto questo lo ritroviamo nelle realtà locali, nell’accoglienza delle persone, nella curiosità verso il loro modo di vivere e nel cercare di mantenerlo vivo grazie alla condivisione.
Spostarsi da un luogo ad un altro è qualcosa di ordinario per chi viaggia: ma farlo con un senso di umanità, sentirsi parte di una comunità e promuoverne il rispetto culturale è un valore aggiunto, unico ed inestimabile.

Il nostro è un gruppo di professionisti che si sono incontrati e associati con un obiettivo comune. Siamo guide turistiche, accompagnatori e guide ambientali che vogliono dare valore alla storia, alla cultura e al modo di vivere di una comunità: non solo per la valenza intrinseca che questa ha di per sé, ma per preservarla, custodirla e soprattutto farla conoscere.

Ci troviamo in un mondo fatto di viaggiatori con esigenze sempre nuove, liberi di raggiungere ogni angolo del pianeta, ma spesso col rischio di non trovare intermediari con la cultura locale, un contatto con chi quel luogo lo vive davvero. L’ospitalità da sola non basta, serve accoglienza.
Per questo noi di Like Locals abbiamo associato nel nostro logo la valigia, simbolo del viaggio, all’idea di poterci sentire a casa, di conoscere un luogo e la sua gente nella loro veste più autentica: quella di persone che lo vivono.

Vogliamo unire professionalità ed accoglienza, creando un punto d’incontro tra chi arriva e chi ospita. Per questo spostiamo l’interesse dal centro cittadino alle periferie, paradossalmente diventate il vero fulcro di attività meno plasmate dai circuiti turistici odierni.
La nostra è una rete che si espande, in cui fioriscono continuamente idee nuove sulla spinta di input che arrivano proprio dalle persone locali. Il nostro team cresce con entusiasmo e fiducia che le tendenze del turismo di massa possano cambiare in vista di un’ottica più avveduta, che rispetti e tuteli le realtà locali.

Pubblicato in News Ita